SISTEMA INDUSTRIA 4.0 PER MACCHINE TRASPORTO E POSA ASFALTO BRUNO GROUP

Alcuni modelli di termocontainer (Thermobox Te) riscaldati per il trasporto e la posa di asfalto a caldo di BRUNO GROUP, azienda con sede a Magenta (Mi), saranno d’ora in poi dotati del sistema Industria 4.0 di telediagnostica, interconnessione e geolocalizzazione satellitare ALMECdiag.

Nel caso di BRUNO GROUP, il sistema ALMECdiag lavorerà con una centralina SPN5M SMART ed un pannello operatore ALMPO SMALL.

Il sistema è imperniato su due elementi: gli ALMECdiag Device, che sono i dispositivi (IoT Gateway) da installare sulle macchine e la piattaforma ALMECdiag Portal, su cui vengono creati i portali delle aziende clienti che utilizzeranno e potranno fare utilizzare ai propri clienti come interfaccia web con i dispositivi installati sulle macchine.

La centralina elettronica SPN6M SMART è una ECU (Electronic Control Unit) dotata di smart high side mosfet ed un’architettura ridondante.
Può gestire fino a 32 ingressi e fino a 32 uscite.
Può essere implementata su una rete CAN Bus come SLAVE, con protocolli CANopen.
L’involucro in resina poliuretanica rende la centralina adatta all’uso su macchine che operano in ambienti di lavoro difficili.

Il pannello operatore ALMPO SMALL ha 9 pulsanti con retroilluminazione, progettati per massimizzare il funzionamento dei sistemi su cui è montato.
Il dispositivo con etichetta grafica personalizzabile e tastiera retroilluminata, consente di visualizzare in modo intuitivo lo stato e la diagnosi della macchina.
Il dispositivo può essere implementato su una linea seriale (RS232) o su una rete CAN, come SLAVE.
Sono disponibili 2 versioni, con diverse funzionalità.

ALMECdiag consente di fare sulle macchine:

– telemetria (lettura di tutti i sensori, attuatori e limitatori);
– consultazione e modificazione parametri (modifica da remoto, con effetto temporaneo o permanente);
– aggiornamento firmware (rilascio nuove versioni da remoto);
– data storage (visualizzazione dei dati rilevati, con esportazione su file Csv o Excel ed identificazione particolari eventi o anomalie);
– statistiche d’uso e previsioni (dati di lavoro effettivo e stima vita residua di alcuni componenti);
– geolocalizzazione e rilevazione allarmi (vista della posizione e dello stato, in funzione o no, con allarmi);
– tracking giornaliero spostamenti (in funzione o no);
Manutenzione:
– correttiva (intervento a seguito della segnalazione di un malfunzionamento della macchina o a seguito di un evento più grave con il conseguente arresto della macchina)
– preventiva (individuazione dei componenti critici di una macchina e poi, secondo uno scadenziario, intervento per sostituire parti o componenti, indipendentemente dalle loro condizioni);
– predittiva (individuazione di parametri che vengono misurati ed estrapolati, utilizzando appropriati modelli matematici, allo scopo di individuare il tempo residuo prima del guasto).
Con la manutenzione predittiva si riesce ad individuare precocemente le anomalie incipienti, consentendo una migliore gestione dell’esercizio della macchina, evitando pesanti ripercussioni economiche.
L’analisi dello stato di salute della macchina consente non solo di anticipare il verificarsi di un guasto, ma anche di indirizzare efficacemente le risorse di manutenzione là dove la macchina lo richiede.
Con ALMECdiag si accede all’universo di Internet of Things(IoT). Il focus è duplice: ridurre i costi di manutenzione ed aumentare la produttività delle macchine.
Gli utenti registrati accedono al portale tramite userid e password, tramite pc, tablet o smartphone. L’interconnessione consente di ricevere ed analizzare dati, trasmettere file, informazioni ed istruzioni.

– Scheda tecnica ALMECdiag System
– Scheda tecnica ALMECdiag Device 
– Industria 4.0 e credito d’imposta 40%

5 Maggio 2022

 
ALMEC_news_ROSSO_macchine_agricole