AL VIA IL PROGETTO SOMHI

Al via il progetto SOMHI – Sviluppo di Oggetti Intelligenti per la realizzazione di interfacce uomo-macchina multiple per l’utilizzo in prossimità, orientate al paradigma Industria 4.0

AL.MEC NEL GRUPPO DI AZIENDE CHE SI È AGGIUDICATO IL PROGETTO FINANZIATO DALLA REGIONE PIEMONTE

Il progetto è stato avviato a gennaio 2018

Il progetto SOMHI intende sviluppare una nuova soluzione digitale nell’ambito dell’INDUSTRY 4.0 per favorire l’utilizzo in prossimità di HMI su dispositivi mobili per l’accesso diretto in tempo reale ai dati di macchine e di componenti di impianti di produzione a fini operativi e di set-up.

Tale soluzione prevede la realizzazione di un “Cyber Physical System” in grado di collezionare dati e di presentare informazioni agli operatori tramite sistemi innovativi di HMI mobili ed eterogenei.

In particolare, il sistema vuole essere predisposto per offrire servizi agli operatori (di tipo push o pull) indirizzati in modo specifico a supportare le attività di attrezzaggio/set-up e manutenzione riducendone  i tempi,  e semplificare l’operatività nell’uso delle macchine stesse.

Il progetto prevede di arricchire le macchine con dispositivi elettronici (smart object) che consentano di accedere ai dati e alle informazioni di funzionamento in possesso dei loro sistemi di controllo (PLC, CN, …), eventualmente integrandoli con altri, catturati da sensori aggiuntivi.

In ogni caso, la soluzione complessiva dovrà essere modulare e garantire l’interoperabilità tra i diversi moduli grazie ad interfacce standardizzate.

Gli smart object avranno capacità elaborative proprie, fungendo da cloudlet per una maggiore efficienza dei processi realtime su dispositivi mobili in prossimità o nel caso in cui la connettività internet a livello di campo sia limitata, garantendo così la la  comunicazione  locale con device disponibili con le più attuali tecnologie (tablet industriali, head mounting device, …), capaci di fornire i mezzi attraverso i quali l’addetto alla macchina potrà ottenere il supporto desiderato.

Questa capacità degli smart-object  di operare in architettura cloudlet garantisce i requisiti di continuità operativa e sicurezza indispensabili nell’industria manifatturiera, nonché la possibilità di offrire specifici servizi agli addetti  in prossimità tramite la realtà aumentata, un  alert management integrato e una diagnostica puntuale.

Gli smart object consentiranno inoltre di connettere  le macchine in “reti Cloud” sia publiche che private, secondo il paradigma Industry 4.0, rendendo possibile l’aggiornamento degli smart-object, e lo scambio e la disponibilità di informazioni frutto di elaborazioni distribuite di più alto livello.

Il progetto SOMHI presenta un notevole carattere di trasversalità intersettoriale: alcune aziende proponenti operano in settori differenti e si propongono di applicare, nell’ambito del progetto e a scopi sperimentali e dimostrativi, i risultati ottenuti.

I numeri del progetto

  • Progetto finanziato nell’ambito dei POR 2007/2013 della Regione Piemonte con il concorso di risorse comunitarie del FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale), dello Stato Italiano e della Regione
  • 5 Partner

Costo complessivo: 500.000€ – Durata: 24 mesi

Team progetto SOHMI, AL.MEC

RICHIESTA INFORMAZIONI

1 + 3 =